domenica 14 febbraio 2010

"Il Pd governa Quarrata come se fosse cosa sua". CittàPerTe porta in piazza i temi del "buon amministrare"


QUARRATA_ Il consigliere d’opposizione della lista civica “CittàPerTe” Gabriele Pratesi accompagnato da Andrea Bagattini e Luigi Catalano ha incontrato i cittadini durante il mercato settimanale. E’ stata l’occasione per distribuire un comunicato “politico” e far conoscere la propria azione “amministrativa” ed in modo particolare le ragioni di alcune recenti scelte in consiglio comunale. “Siamo sempre più certi – spiega Gabriele Pratesi – che Quarrata meriti una amministrazione libera, indipendente e dalla moralità politica irreprensibile. Dal nostro solo posto all’opposizione facciamo proposte, controlliamo la maggioranza e cerchiamo convergenze con tutti quei consiglieri e gruppi politici preoccupati del futuro della nostra città”.
“Non abbiamo fatto accordi di poltrone – aggiunge l’ex candidato a sindaco della lista Andrea Bagattini – ed anzi come detto in campagna elettorale stiamo alternando i nostri consiglieri in consiglio comunale (dopo di me, Marco Grassini e a distanza di un anno Gabriele Pratesi). Sono quindi cambiate le persone ma non la nostra linea di fedeltà al lume della ragione e alla moralità dell’azione politica”. I temi che CittàPerTe continua a proporre sono – come si evidenzia dallo stesso volantino distribuito – la salvaguardia dei beni comuni (acqua, salute, uguaglianza dei diritti, sicurezza..), la raccolta differenziata, lo stato dei torrenti e della loro manutenzione.
“Riteniamo queste tematiche – precisa Luigi Catalano – proprie del buon amministrare. Gli altri propongono invece spesso una brutta copia anche un po’ scolorita dei partiti a livello nazionale”. “Il Pd –attacca Gabriele Pratesi – governa Quarrata come fosse cosa esclusivamente sua: così succede che la maggioranza capitanata da <il peggior Sindaco che abbia avuto Quarrata negli ultimi 100 anni> bocci la proposta di non dare in affidamento diretto (cioè senza bando di gara) lavori a ditte che hanno titolari, dipendenti o soci in Consiglio Comunale”.
“Il Pdl – continua – sembra più interessato a fare polemiche strumentali e non è ancora in grado di proporsi come alternativa: allora è dovere della collettività resistere, resistere, resistere. La nostra scelta di incontrare i cittadini è il nostro modo per dire che noi, CittàPerTe, sarà presente, vigilerà, pronta a costruire una Quarrata di giustizia e opportunità”.
Il prossimo appuntamento importante sarà il consiglio comunale del 22 febbraio.
a.b.

Su gentile richiesta del capogruppo di CittàPerTe Gabriele Pratesi (come da commento) pubblichiamo integralmente il testo del volantino distribuito in circa 500 copie durante il mercato di sabato scorso. .
Al di là della forma la sostanza non cambia.

LISTA CIVICA “CITTAPERTE”

Continuiamo la nostra azione in Consiglio Comunale sempre più certi che Quarrata meriti una amministrazione libera , indipendente e dalla moralità politica irreprensibile.

Dal nostro solo posto all'opposizione facciamo proposte, controlliamo la maggioranza e cerchiamo convergenze con tutti quei consiglieri e gruppi politici preoccupati del futuro della nostra Città.

Non abbiamo fatto accordi di “poltrone” e anzi come detto in campagna elettorale stiamo alternando i nostri consiglieri in C.Comunale (Bagattini Andrea, Grassini Marco, ed ora Gabriele Pratesi).
Sono cambiate le persone ma non la nostra linea di fedeltà al lume della ragione e alla moralità dell'azione politica.

Continuiamo a proporre i temi del buon amministrare:
Della salvaguardia dei beni comuni (acqua, salute ,uguaglianza dei diritti, sicurezza ..).
Della raccolta differenziata , per non morire dei nostri rifiuti.
Dello stato dei nostri torrenti e della loro manutenzione

E GLI ALTRI......
Sono quelli che vedete , brutta copia anche un po' scolorita dei partiti a livello nazionale.

Il PD governa la città come se fosse cosa esclusivamente sua:
Cosi succede che la maggioranza capitanata da “il peggior Sindaco che abbia avuto Quarrata negli ultimi 100 anni” bocci la proposta di NON dare in affidamento diretto ( cioè senza bando di gara) lavori a ditte che hanno titolari , dipendenti o soci in Consiglio Comunale.

Il PDL è più interessato a fare polemiche strumentali e non è ancora in grado di proporsi come alternativa .
ALLORA......
......... è dovere della collettività resistere, resistere, resistere
NOI CI SAREMO!
Per costruire una Quarrata di giustizia e opportunità

CICLOSTILATO IN PROPRIO LISTA CIVICA CITTA'PERTE
Sito web in costruzione www.cittaperte-quarrata.it

7 commenti:

Anonimo ha detto...

"Il Pd governa Quarrata come se fosse cosa sua". CittàPerTe porta in piazza i temi del "buon amministrare"

NO: COME SE FOSSE «COSA NOSTRA».

Anonimo ha detto...

Vorrei sommessamente far presente a tutti che in Consiglio Comunale è presente anche l'UDC con due consiglieri che, su qualsiasi delibera, vota senza polemiche strumentali e senza seguire alcun ordine di partito. Spero ne sia dato atto. Grazie

Alessandro Cialdi

Anonimo ha detto...

La polemica inutile e gratuita verso il PDL è di cattivo gusto per una sola ragione: la mozione sulle incopatibilità morali è stata da noi sostenuta con convinzione con gli amici dell'UDC consapevoli che un fronte comune fosse utile ai cittadini. Senza parole.

Daniele Ferranti

Anonimo ha detto...

Cialdi, cittàperte tiene 'o core a sinistra...

O.C.

gabriele pratesi ha detto...

Caro Andrea,
scusa ma non ho capito l'operazione "giornalistica" che hai fatto.
Per quale motivo hai spezzato il volantino che noi distribuivamo sabato mattina al mercato
attribuendo alcune frasi a me, altre ad andrea e altre ancora a luigi?
E' un comunicato della lista e
viato che lo spazio su un blog c'è
credo che sarebbe stato meglio se lo pubblicavi integralmente.
Ssono certo che farebbe un impressione diversa se lo si legge
integralmente rispetto a come è presentato sul tuo blog.
Tanto per fare un esempio nel volantino non c'è scritto che siamo stati i soli a portare e sostenere in consiglio la mozione dell'incompatibilità morale
come invece si potrebbe evincere dal tuo post.
E se nel volantino c'è una polemica nei confronti del PDL non è assolutamente sulla questione morale, ma di natura soltanto politica.
stammi bene

gabriele pratesi

Anonimo ha detto...

Se c'è qualcosa di "stumentale" è l'uso banalizzato che il consigliere Pratesi fa di quell'assunto.
Il PDL a Quarrata fà opposizione seria e pressante."

Francesca Favi

Anonimo ha detto...

Sono d'accordissimo con Francesca Favi.